Bonus Psicologo 2022

Questo «bonus psicologico» si concretizzerà come contributo economico che potrà arrivare fino a un massimo di 600 euro a persona ed è fino a esaurimento del fondo.

Il contributo punta a fronteggiare l’aumento delle condizioni di depressione, ansia, stress e fragilità psicologica causate dalla pandemia covid direttamente o indirettamente per le conseguenze socio-economiche e servirà a pagare «sessioni di psicoterapia – si legge nell’emendamento – fruibili presso specialisti privati regolarmente iscritti all’albo degli psicoterapeuti». Il contributo sarà «parametrato alle diverse fasce Isee al fine di sostenere le persone con Isee più basso». Sarà escluso dal bonus chi ha un Isee superiore ai 50mila euro. Le modalità di presentazione della domanda per accedere al contributo, l’entità e i requisiti anche reddituali per la sua assegnazione saranno stabiliti da un decreto del ministero della Salute adottato di concerto con quello dell’Economia.

Il nostro percorso andrà ad occuparsi di «fatti mentali» che possono concretizzarsi nelle funzioni e nelle capacità cognitive della persona, oppure nei suoi vissuti, modelli relazionali e risposte comportamentali. Qualunque sia il fenomeno osservato, andremo a predisporre strumenti di valutazione, descrizione, analisi e programmazione degli interventi per favorire il benessere e la salute della persona nel qui ed ora. Con la psicoterapia impariamo a distinguere tra fatti reali e fatti mentali. Se il nostro pensiero rimane impigliato tra significati simbolici distorti, ragionamenti illogici e interpretazioni erronee, la terapia cognitivo – comportamentale mira ad alleviare la tensione psicologica attraverso la correzione di questi concetti e rappresentazioni mentali patogene e disfunzionali e le reazioni emotive e comportamentali ad esse associate.

error: Contenuto protetto!